Esplorazioni Lunari lunedì 11 dicembre 2017 Registrazione Login

ESPLORAZIONI LUNARI Riduci

Lo studio della Luna, da un punto di vista geologico, inizia negli anni 60 con le sonde sovietiche Luna (Lunik) e Zond e la statunitense Ranger. Il loro scopo era quello di fotografare da vicino larghe sezioni del nostro satellite allo scopo di creare una cartografia dettagliata da accoppiare alle immagini registrate dai grandi telescopi terrestri.

Il 4 ottobre 1959, la sonda Luna 3 riesce ad entrare in orbita lunare e a fotografare ed inviare sulla terra le prime immagini della faccia nascosta della luna. Sette  anni dopo, Luna 10 divenne invece il primo satellite artificiale lunare; in due mesi (marzo-maggio 1966), i suoi strumenti, uno spettrometro a raggi gamma e un magnetometro, riuscirono a trasmettere importanti dati sul campo magnetico, sulle radiazioni cosmiche, le micro-meteoriti e la natura basaltica delle rocce di superficie. Il programma Lunar Orbiter della NASA, durante il periodo 1966-67, riuscì a fotografare il 99% della luna utilizzando pellicole 70mm ad alta risoluzione – lo scopo principale era quello di individuare appropriati siti di atterraggio per le missioni Apollo.

Missione Apollo 11 - Razzo vettore Saturn V e modulo lunare

Fra il 1966 e il 1968, gli USA lanciarono anche sette sonde Surveyor, il cui scopo fu quello di analizzare le proprietà  meccaniche del polveroso suolo lunare e se queste potessero favorire un atterraggio confortevole del modulo lunare e permettessero agli astronauti di camminare senza il pericolo di “affondare”. Queste ultime, fra il 1969 e il 1972, daranno un forte impulso alla comprensione geologica e chimico-fisica del satellite grazie ai numerosi esperimenti effettuati dagli astronauti e ai campioni di roccia raccolti – più di 380Kg! Successivamente, le sonde Luna 16, 20 e 24, dopo essere atterrate, riuscirono automaticamente a ritornare sulla terra con alcuni campioni di rocce.

Modulo sonda sovietico Luna e rover Lunokhod

In tempi più recenti, anche altre paesi hanno realizzato missioni spaziali per approfondire le conoscenze sulla Luna; fra le più significative, le sonde orbitanti Clementine, USA, nel 1998 (mappatura tridimensionale e raccolta dati geologici comparati con la missione Apollo 16), la giapponese Kaguya nel 2007 (analisi mineralogica e mappatura 3D) l’indiana Chandrayaan-1 nel 2008 (evidenze di ghiaccio) e il Lunar Reconnaissance Orbiter nel 2009 della NASA che ha effettuato la mappatura più dettagliata di sempre.

Quadro sinottico delle esplorazioni lunari più importanti

MISSIONE

DATA DI LANCIO

NAZIONE

STUDIO

Luna 2

12 settembre 1959

URSS

Primo manufatto umano ad atterrare sulla Luna. Verifica l’assenza di fasce radioattive lunari e la mancanza di campo magnetico.

Luna 3

4 ottobre 1959

URSS

La prima sonda ad andare intorno alla Luna, produce 17 fotografie della faccia nascosta.

Ranger 7

28 luglio 1964

USA

Prima di impattare riesce a produrre 4308 fotografie ad alta risoluzione.

Luna 9

31 gennaio 1966

URSS

Prima sonda ad effettuare un atterraggio morbido; produce 5 foto-panorami stereoscopici e dati su radiazioni al suolo.

Luna 10

31 marzo 1966

URSS

Prima sonda a entrare in orbita lunare. Invia informazioni sulla distorsione del campo gravitazionale dovuta a una distribuzione non uniforme della massa e, grazie allo spettrometro a raggi gamma, la prova della presenza di basalti.

Surveyor 1

30 maggio 1966

USA

Dimostra la possibilità di atterraggio morbido e riesce a misurare la consistenza del suolo lunare, la sua temperatura e composizione chimica.

Apollo 11

16 luglio 1969

USA

Primo allunaggio con due astronauti. Armstrong e Aldrin raccolgono 22 kg di rocce (basalto e breccia) ed eseguono esperimenti su vento solare, meccanica del suolo e sismica a riflessione.

Apollo 12

14 novembre 1969

USA

Gli astronauti Bean e Conrad raccolgono 34 kg di rocce (diversi tipi di basalto tra cui i rari KREEP) ed effettuano carotaggi fino a 40 cm sotto la superficie ed esperimenti su vento solare, meccanica del suolo e rilievi sismici e magnetici.

Luna 17

15 novembre 1970

URSS

La sonda compie un atterraggio morbido e libera il veicolo Lunokhod, in grado di andare in giro per 10 km e analizzare 500 campioni di suolo.

Apollo 14

31 gennaio 1971

USA

Gli astronauti Mitchell e Shepard raccolgono 42 kg di breccia con frammenti di basalto KREEP. Effettuano anche numerosi esperimenti.

Apollo 15

26 luglio 1971

USA

Gli astronauti Scott e Irwin raccolgono 77 kg di basalto e studiano il fenomeno della rime(canali vulcanici). Trovano la “Genesis Rock”, un’anortosite di 4,5 miliardi di anni. Effettuano anche numerosi esperimenti sulla superficie e in orbita lunare.

Apollo 16

16 aprile 1972

USA

Gli astronauti Duke e Young raccolgono 96 kg di breccia e carote profonde 2,2 metri. Con l’ausilio del veicolo Lunar Rover studiano due intere formazioni geologiche. Effettuano anche numerosi esperimenti sulla superficie e in orbita lunare.

Apollo 17

7 dicembre 1972

USA

Gli astronauti Cernan e Schmitt (geologo) in tre giorni raccolgono 111 kg di campioni, fra cui basalti, norite, troctolite, dunite e vetri vulcanici, e una carota profonda 3 metri. Effettuano anche numerosi esperimenti sulla superficie e in orbita lunare.

Clementine

25 gennaio 1994

USA

Sonda leggerissima attrezzata con nuove tecnologie digitali, effettua una pluri-mappatura della superficie lunare utilizzando sette lunghezze d’onda differenti.

Lunar Prospector

6 gennaio 1998

USA

Produce una mappatura completa dei poli lunari e scopre la presenza di ghiaccio.

Kaguya

14 settembre 2007

Giappone

Effettua una dettagliata mappatura tridimensionale digitale di tutta la superficie e della distribuzione dei minerali.

Chandrayaan-1

22 ottobre 2008

India

Mappatura chimico-mineralogica e topografica della Luna; trova evidenze di ghiaccio ai poli.

L.R.O.

18 giugno 2009

USA

Raccolta dati e mappatura di grande dettaglio (capace di rilevare i resti delle missioni Apollo) allo scopo di pianificare future missioni umane.

Chang’e 3

2 dicembre 2013

Cina

La Cina e’ il terzo paese ad effettuare un atterraggio morbido sulla luna e a rilasciare un robot (Yutu) in grado di collezionare campioni fino a 30m di profondità e ritornare sulla terra.


GEOLOGI SULLA LUNA Riduci

Con l'eccezione di Harrison Schmitt, gli astronauti delle missioni Apollo non erano certamente dei geologi; erano tutti degli eccezionali piloti dell'aeronautica o della marina con un background accademico di rilievo, lauree e dottorati in fisica e ingegneria conseguiti nelle universita' piu' prestigiose. Le missioni erano comunque delle escursioni geologiche in grande stile e una certa competenza nel campo era fondamentale; la NASA organizzo' quindi dei corsi teorici 'rapidi' di geologia che gli astronauti trovarono molto noiosi. Si penso' allora di reclutare Leon Silver, un professore di geologia del Caltech noto per i suoi metodi d'insegnamento innovativi e coinvolgenti; egli si occupo' personalmente del training geologico degli astronauti delle missioni Apollo 13, 14, 15, 16 e 17. Silver riusci' a far appassionare gli astronauti talmente tanto che, quando questi furono sulla Luna, svolsero un ottimo lavoro.

 

Clicca la figura sotto per vedere un video che racconta l'esperienza degli astronauti e del loro training in geologia.

Nel frattempo, la NASA sperava comunque di riuscire a mandare un geologo vero e proprio; nella fattispecie, Harrison 'Jack' Schmitt fu reclutato e sottoposto a tutti gli allenamenti per fargli ottenere la qualifica di astronauta, contro il parere degli altri piloti, che non lo vedevano di buon occhio. Schmitt era destinato ad andare sulla Luna possibilmente con le missioni Apollo 18 o 19, ma quando queste furono cancellate, fu 'sistemato' sull'ultimo volo disponibile, l'Apollo 17, insieme a Cernan ed Evans.

--------

Nel video sotto, i geologi Jim Head e Farouk El-Baz discutono dell'allunaggio dell'Apollo 11 e dei problemi connessi con la scelta finale.

 

 

continua...


FASE LUNARE CORRENTE Riduci
CURRENT MOON

Contatti: e-mail Riduci
email: postmaster@geologialunare.it

Dichiarazione per la Privacy Condizioni d'Uso Home |-:-| Origine Della Luna |-:-| Esplorazioni Lunari |-:-| Geomorfologia |-:-| Proprieta' Fisiche |-:-| Strumenti e Attrezzi |-:-| Mineralogia |-:-| Petrografia |-:-| Geochimica |-:-| Mappe |-:-| Esperimenti Didattici |-:-| Complottismo |-:-| L'Autore |-:-| Links |-:-| Collaborazioni |-:-| Contatti
Copyright (c) 2014